Quando dai rottami nascono opere d’arte – Peter Lötscher di Recycle Art

22 Settembre 2017

Articolo di: ©Mina Barcone

In gentile concessione per l’uso sul blog ArtCafè di laurArt. 

Grandi draghi alati, animali di ogni forma e dimensione, guerrieri e combattenti. Ma anche personaggi fantasy, veicoli, complementi d’arredo, il tutto realizzato esclusivamente con ingranaggi, ruote dentate, viti e bulloni. “Non buttiamo via niente” è infatti il motto di Recycleart, un team di 15 persone che crea vere e proprie opere d’arte utilizzando materiale di scarto di vecchie auto e motociclette.

Abbiamo incontrato Peter Lötscher a Lugano, (che con Eric Pauli ha dato vita a Recycle Art) durante lo Swiss Harley Days, nel suo stand allestito per l’occasione, dove harleysti e curiosi si fermavano per ammirare le inconsuete sculture con stupore e ammirazione e ne abbiamo approfittato per fargli qualche domanda.

 


 

Quando e come ti è venuta l’idea di creare sculture con pezzi meccanici di riciclo? E com’è stata la tua prima esperienza con questa forma di arte?

L’idea è nata circa 10 anni fa, io e altre 4 persone cominciammo a realizzare piccole sculture con materiali di scarto. Inizialmente lo facevamo per puro divertimento, era un hobby come un altro, ma con il tempo abbiamo migliorato la nostra tecnica raggiungendo nel giro di 4 anni un buon livello. Pian piano siamo riusciti a vendere le prime sculture e a oggi siamo in grado di creare anche prodotti artistici personalizzati su richiesta come animali, veicoli, figure fantasy, mobili e insegne pubblicitarie.

Utilizzi solo questi materiali per le tue sculture o anche altri?

Usiamo solo parti riciclate di auto e moto che recuperiamo dai garage o dagli sfascia-carrozze. Ci vuole tantissimo lavoro per smontare i pezzi dei motori dai veicoli, ma trattandosi di acciaio di alta qualità è il materiale perfetto per le nostre sculture.

 

 

Perché questa scelta così particolare? Sei cresciuto nel mondo dei motori oppure è una passione che è nata in seguito?

Si, in pratica siamo cresciuti tra le motociclette che sono sempre state una grande passione. Infatti ho studiato per diventare un meccanico ma non mi sentivo pienamente soddisfatto, il lavoro del meccanico è riparare veicoli e questo lascia poco spazio alla creatività. Con Recycle Art posso usare gli stessi materiali ed essere anche creativo.

Come nascono le tue opere? Parti da dei disegni preparatori, oppure ti affidi alla tua fantasia e al tuo estro?

Certamente per la creazione di queste sculture ci sono diversi passaggi da seguire e serve personale qualificato, non faccio tutto da solo. Attualmente siamo una squadra di 15 unità tra cui 2 designer, 6 saldatori e 8 persone che procurano e cercano il materiale. Il saldatore lavora seguendo una rappresentazione preparatoria in scala, disegnata in modo da riuscire a mantenere le giuste proporzioni, si passa poi al montaggio del telaio, ovvero la struttura portante, composto da sbarre e ferri da cantiere, in seguito le varie parti vengono saldate su di esso.

 

 

Nel tuo stand ci sono sculture di notevoli dimensioni, anche oltre i 5/6 metri. Quali sono le fasi di lavorazione per opere così imponenti? E per l’eventuale trasporto o spostamento come fate?

Per le sculture che vanno dai 5 ai 10 metri si costruisce dapprima la struttura portante sulla quale poi c’è bisogno del lavoro di 3 o 4 operai per diversi mesi. Queste opere di grandi dimensioni possono comunque essere smontate per essere trasportate all’interno di container e rimontate sul luogo prestabilito.

 

 

Recycle Art è anche un negozio fisico situato in Svizzera tedesca, da quanti anni esiste? Tu ed Eric che tipo di mansioni avete?

Il negozio è aperto da circa 8 anni, Eric e io siamo i responsabili di tutta l’organizzazione che va dalla creazione di nuove opere, all’ allestimento di eventi. Ci occupiamo anche della vendita delle sculture durante manifestazioni di auto e moto, inoltre per 6 mesi l’anno sono il responsabile della produzione.

 

 

Nell’eseguire opere su commissione come funziona l’approccio con il cliente, è sempre possibile riuscire a soddisfare le sue richieste e aspettative?

A partire dai 2’000 CHF, siamo in grado di realizzare ogni tipo di scultura che va dai 20 cm ai 15 metri di altezza. Ci serve solo uno schizzo, una foto o un modellino del soggetto e Recycle Art può tranquillamente eseguire qualsiasi richiesta del cliente.

Quante opere hai realizzato durante la tua carriera di artista? Ne hai una a cui ti senti particolarmente legato o di cui vai maggiormente fiero?

E’ difficile da dire con precisione quante siano le sculture ma all’ incirca 20’000 in 8 anni. Quella che preferisco in assoluto è sicuramente il grande drago alato, dell’altezza di circa 5 metri, maestoso e dall’espressione fiera. E’ bellissimo e mi piace un sacco.

 

Qui il sito di Recycle Art

 

©Mina Barcone 08.2017 – Vai al suo blog ‘La Terza Pagina’, clicca QUI

SalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Condividi
  • 41
    Shares

2 commenti

  • Alberto 22 Settembre 2017a18:54

    Davvero belle!! Complimenti!!

    • laurArt 22 Settembre 2017a19:13

      Viste dal vivo sono uno spettacolo incredibile di precisione, impegno, maestria e creatività! Davvero da lasciare a bocca aperta 🙂 Grazie Alberto per il tuo intervento. Buona serata laurArt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!